ALOPECIA AREATA
ALOPECIA DA FARMACI
CADUTA DEI CAPELLI
CALVIZIE
ALOPECIA ANDROGENETICA MASCHILE
ALOPECIA ANDROGENETICA FEMMINILE
CAPELLI SECCHI E FRAGILI
FORFORA
LICHEN PLANO
PEDICULOSI
TRICOTILLOMANIA
 
 


La calvizie è anche detta "alopecia androgenetica" perché per la sua comparsa sono necessarie 2 cause concomitanti:

  • "andro": ormoni androgeni (ormoni maschili)
  • "genetica": predisposizione genetica (cioè ereditaria)
Gli ormoni androgeni sono la causa principale della calvizie che infatti non compare mai prima della pubertà

Nell'uomo la calvizie non dipende da un eccesso di ormoni androgeni, ma da una maggiore sensibilità del capello a questi ormoni. Gli uomini affetti da calvizie quindi non hanno livelli di androgeni nel sangue più alti dei loro coetanei con i capelli ma semplicemente sono più sensibili agli effetti di questi ormoni.

E' inutile effettuare gli esami ormonali nella calvizie maschile

Anche la donna produce ormoni androgeni anche se in concentrazioni inferiori al maschio. Nella donna la calvizie può essere conseguenza di un eccesso di ormoni maschili o essere conseguenza di un’eccessiva sensibilità del capello a livelli di androgeni assolutamente normali.

La normalità degli esami ormonali non esclude la diagnosi di alopecia androgenetica; il 50% delle donne affette da calvizie hanno esami ormonali assolutamente normali

La sensibilità dei capelli agli ormoni androgeni dipende soprattutto da un enzima, la
5-alfa reduttasi, che trasforma il testosterone, l'androgeno maschile principale, nel suo derivato più potente il diidrotestosterone o DHT.

I follicoli delle aree del cuoio capelluto che sviluppano la calvizie producono una maggiore quantità di enzima 5-alfa reduttasi e quindi producono più DHT rispetto ai follicoli delle aree del cuoio capelluto che non sono colpite dalla malattia

Predisposizione genetica: determina la sensibilità del follicolo agli ormoni maschili e quindi influenza l'età di comparsa e la gravità della calvizie.

Una forte predisposizione ereditaria determina una calvizie grave già in età giovanile

I geni che predispongono alla calvizie sono ancora sconosciuti, comunque si tratta di una malattia poligenica, cioè causata da geni molto diversi. Quanti più geni predisponenti sono presenti, tanto maggiore è la probabilità di sviluppare una calvizie grave in età giovanile.
I "geni della calvizie" si ereditano da entrambi i genitori e quindi la malattia è più grave se sia il padre che la madre sono affetti da calvizie. Dati recenti indicano che una ereditarietà da parte materna è più “dannosa” che non da parte paterna.

Nella donna, che fisiologicamente ha livelli di ormoni maschili più bassi dell'uomo, sono infatti necessari, perché la malattia si manifesti, più geni predisponenti che non nel maschio.