Il trapianto di capelli è storicamente il primo trattamento efficace che il medico ha avuto a disposizione per curare la calvizie. Attenti invece ad altre tecniche come il trapianto di capelli artificiali che invece non solo non sono utili, ma possono provocare gravi danni.

Le tecniche di autotrapianto si sono perfezionate nel corso degli anni ed oggi è possibile ottenere risultati estetici eccellenti utilizzando le tecniche dei mini e dei microinnesti.Il risultato estetico del trapianto dipende molto dall’abilità dell’operatore ed è quindi importante rivolgersi a chirurghi ben noti ed esperti nella tecnica.

L'autotrapianto consiste nel prelevare follicoli dalla regione occipitale del cuoio capelluto e trapiantarli nella regione frontale o del vertice interessate dalla calvizie

I follicoli della regione occipitale non sono sensibili agli effetti negativi degli ormoni androgeni e continuano a produrre capelli spessi e lunghi anche in età avanzata.

Una volta trapiantati nella zona calva i capelli trapiantati non si assottigliano e si comportano come i capelli normali che si rinnovano periodicamente

Nel corso di una seduta possono essere trapiantati dai 500 ai 3000 capelli. Ciascun microtrapianto è composto da 1 a 4 capelli. L’intervento, che viene effettuato in anestesia locale, ha una durata dalle 2 alle 4 ore a seconda del numero dei capelli che vengono trapiantati.
Alcuni chirurghi trapiantano i capelli lunghi, senza tagliarli; questo fa sì che l’intervento sia scarsamente visibile e che sia possibile ritornare all’attività lavorativa già 1-2 giorni dopo l’effettuazione del trapianto.
Viene oggi spesso pubblicizzato l’uso del laser nell’effettuazione dei trapianti: non è affatto dimostrato che questa tecnica offra dei reali vantaggi rispetto alla tecnica tradizionale.
I follicoli trapiantati mantengono la loro attività ciclica e quindi alternano periodi di attività, in cui producono il capello, a periodi di riposo. Subito dopo il trapianto i follicoli trapiantati vanno in riposo a causa dello "stress" dovuto all'intervento chirurgico. I capelli trapiantati cadono quindi circa 2-3 mesi dopo il trapianto quando i follicoli riprendono l'attività e producono capelli nuovi.

I risultati del trapianto sono ottimali circa 6 mesi - 1 anno dopo l'intervento

Il trapianto di capelli non sostituisce comunque la terapia medica in quanto anche se i capelli trapiantati non si modificano negli anni, la calvizie può continuare a peggiorare a livello dei capelli “ originali” che erano presenti prima del trapianto: se questi si riducono la calvizie peggiora anche se il trapianto è ben riuscito.