Il trattamento corretto della pediculosi del capo si basa su tre punti fondamentali:

  1. applicazione sui capelli di prodotti antiparassitari specifici
  2. asportazione delle lendini dai capelli
  3. disinfestazione degli oggetti veicolo dell'infestazione

1. Trattamenti antiparassitari.

I prodotti contenenti sostanze antiparassitarie per la pediculosi, di libera vendita in farmacia, hanno diversi principi attivi veicolati in gel, creme, lozioni, schiume che vanno utilizzati seguendo le istruzioni specifiche. I principi attivi disponibili in Italia includono il malathion, le piretrine e la permetrina. Fra questi diversi preparati, il più efficace è sicuramente il malathion, che rispetto agli altri ha un'azione più rapida e un effetto ovicida superiore. Il malathion è in grado di uccidere l'88% dei pidocchi in 10 minuti e il 100% in 20 minuti. La formulazione in commercio contiene inoltre come veicoli dipentene, terpene ed isopropanololo, che ne aumentano l'attività pediculicida e ovicida. Le lendini sono molto più resistenti agli antiparassitari dei pidocchi: per questo motivo il trattamento antipediculosi va sempre ripetuto dopo 7-10 giorni, al fine di colpire gli eventuali pidocchi schiusi dalle uova non uccise dal primo trattamento.

2. Asportazione delle lendini

Pur uccidendo i pidocchi, nessuno dei prodotti in commercio è tuttavia in grado di staccare le lendini dai capelli. L'adesione delle lendini ai capelli è assicurata da materiale cheratinico, prodotto dal pidocchio, difficilmente aggredibile senza danneggiare i capelli, che sono anch'essi costituiti di cheratine. Oltre al trattamento, è quindi necessaria l'asportazione delle lendini dai capelli. Solitamente si usa un pettine a denti fitti (0.3 mm fra i denti) di plastica o di metallo. L'asportazione manuale delle lendini risulta più efficace rispetto al pettine.

3. Disinfestazione degli oggetti veicolo dell' infestazione

La disinfestazione degli oggetti veicolo dell'infestazione é un altro punto cardine per un trattamento corretto della pediculosi e per evitare le recidive. Bisogna infatti eliminare la possibilità che pidocchi o lendini rimangano sugli oggetti di uso quotidiano e possano reinfettare le persone. Le lendini possono sopravvivere fino a 10 giorni nell'ambiente. I pidocchi e le lendini sono molto sensibili alle alte temperature e, quindi, per ucciderli è sufficiente il lavaggio a 60°C con normale detersivo di tutti gli indumenti e le suppellettili.

La pediculosi si considera guarita se, dopo 2 settimane dal primo trattamento, sui capelli non ci sono più lendini. In queste 2 settimane è necessario quindi controllare almeno ogni 2 giorni il capelli del bambino ed eventualmente rimuovere le lendini trovate, e controllare i familiari non affetti 1 volta la settimana.

BIBLIOGRAFIA
Chosidow O. Scabies and pediculosis. Lancet 2000; 355, 819-826.
De Berker D, Sinclair R. Getting haed of head lice. Australas J Dermatol 2000; 4/ 209-212.
Dodd C. Treatment of head lice. Br Med J 2001; 323: 1084.
Dolianitis C, Sinclair R. Optimal treatment of head lice: is a no-nit policy justified?
Clin Dermatol 2002.00: 94-96.
Meinking TL, Serrano L, Hard B, et al. Comparative in vitro pediculicidal efficacy of treatments in a resitant head lice population in the United States. Arch Dermatol 2002; 138: 220-224.
Meinking TL, Entzel P, Villar ME, et al. Comparative efficacy of treatments for pediculosis capitis infestations. Arch Dermatol 2001; 137: 287-292.
Roberts RJ, Casey D, Morgan DA, et al. Comparison of wet combing with malathion for treatment of head lice in the UK: a pragmatic randomised controlled trial. Lancet 2000; 356: 540-544.